Home


Corso ECM sull’errore clinico – GRATUITO!

La possibilità di arrecare danno è intrinseca alla pratica della medicina, soprattutto ora che risulta essere complessa, efficace e quindi potenzialmente pericolosa. Le innovazioni portano a nuovi rischi, le aumentate potenzialità comportano elevate probabilità di danno e le nuove tecnologie offrono nuove possibilità di risultati imprevisti e di rischi letali. La sicurezza del paziente e la gestione del rischio clinico quindi sono oramai obiettivi centrali in tutte le organizzazioni sanitarie.

OPI Asti organizza questo corso GRATUITO dedicato all’errore clinico e alla sua definizione, alle sue implicazioni e ai suoi risvolti sulla professione.

40 posti disponibili, per iscrizioni e informazioni sul corso, cliccare QUI


IMPORTANTE – Cambio orario di apertura del servizio segreteria

La segreteria dell’Ordine osserverà per un periodo limitato il seguente orario di apertura al pubblico:

MARTEDÌ e VENERDÌ DALLE 9.00 ALLE 12.00

Comunicazioni urgenti potranno essere inviate ai consueti indirizzi e-mail (info@ipasviasti.it e asti@ipasvi.legalmail.it) o al numero di fax 0141530232.

Si confida nella comprensione e collaborazione degli iscritti per eventuali disagi che potranno derivare dalla temporanea riduzione di orario.

 


Corso “Shiatsu per infermieri”

Riceviamo dall’OPI di Vercelli, e volentieri condividiamo.

Cari Colleghi,
da più parti sono giunte richieste per una riedizione del corso di Shiatsu per Infermieri; pertanto è intenzione di questo Ordine provinciale riproporre tale corso per il 2018 in una unica edizione da programmarsi per il prossimo autunno.
La struttura del corso è residenziale con dodici incontri di due ore e mezza ciascuno per un totale complessivo di 30 ore con cadenza settimanale. La quota di partecipazione al corso sarà di Euro 300,00.
Ai fini dell’organizzazione del corso è necessario conoscere il numero di adesioni, che per la natura pratica  del corso dovranno essere non meno di 10 e non superiori a sedici; pertanto chi ritiene di voler aderire al corso è invitato a far giungere la propria adesione a mezzo email da inviare a questo Ordine entro il 19 aprile p.v.
Grato per la cortese collaborazione, porgo cordiali saluti

Il Presidente
Dottor Giulio Zella

 

I dettagli sono disponibili a QUESTO LINK.


Corso Pediatric Care: GRAZIE A TUTTI!

Grazie a tutti i partecipanti al corso dedicato al Pediatric Care! L’entusiasmo e la partecipazione che dimostrate per i nostri corsi ci riempie di soddisfazione e ci spinge a proseguire su questa strada. Anche quest’anno il Pediatric Care si è dimostrato un argomento gradito, e che ha solleticato la curiosità di molti.
Ecco qualche foto della parte pratica. Arrivederci alla prossima edizione!


IPASVI Asti diventa OPI ASTI!

Dal 15 febbraio 2015 è entrata in vigore la tanto attesa “Legge Lorenzin” (Legge 3/2018) e la FNC IPASVI (Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI) è diventata FNOPI (Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche).

Ne dà ANNUNCIO UFFICIALE la Federazione stessa, che il mese scorso ci ha già spiegato nel dettagli le DIFFERENZE portate da quello che non è solo un semplice cambio di nomenclatura.

IPASVI Asti diventa quindi OPI Asti. Pur essendo ufficialmente valida la seconda dicitura, per un lungo periodo le due coesisteranno per motivi di riorganizzazione: serviranno mesi per modificare carta intestata, moduli prestampati, targhe, materiale web e informative varie. Lo stesso sito rimarrà www.ipasviasti.it per un tempo ancora imprecisato.

Non stupitevi quindi di riscontrare una apparente “discordanza” nella nomenclatura: l’ente è OPI Asti, servirà solo del tempo per effettuare la transizione di tutte le diciture.


Corso ECM – Infermieri e Social Network

L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Asti organizza per il 29 marzo 2018 un corso ECM dedicato ai social network e ai rischi a cui può portare un loro cattivo utilizzo. Il corso è tenuto da Francesco Falli, Presidente dell’OPI di La Spezia e vecchia – ed apprezzatissima – conoscenza dei corsi ECM da noi organizzati. Accreditamento valido per 8 crediti ECM.

Tutte le informazioni a QUESTO LINK.


Infermieri, sciopero, riconoscimento economico e professionale: la posizione del Collegio di Asti

Cari Colleghi,
in riferimento alla comunicazione inoltrata dal Collegio di Pisa (vedi QUI) e alle risposte già pervenute, il Collegio di Asti vuole manifestare la propria posizione.

A giudizio dello scrivente Consiglio Direttivo, la comunicazione diffusa dal Collegio di Pisa è un importante segnale di supporto alla categoria: i fatti recenti dimostrano che professionisti con riferimento sindacale diverso possono aggregarsi sotto un unico ideale a tutela della Salute Pubblica, di cui l’infermiere è uno dei custodi fondamentali; parallelamente, l’istituzione spontanea di movimenti culturali è vista come un segnale concreto che gli infermieri italiani sono attivi, ferventi e desiderosi di dimostrare la propria preparazione, per la quale vedono l’urgenza di un adeguato riconoscimento professionale, sociale ed economico.

Un desiderio di cambiamento da parte degli infermieri è nettamente percepibile: a nostro avviso, l’IPASVI ha il dovere di accompagnarli in modo particolarmente attento in questo delicato momento di presa di coscienza.

Ovviamente, è comunque importante esplicitare come l’appoggio del Collegio di Asti ad iniziative di sostegno alla professione sia assoluto solo quando queste siano organizzate nel rispetto delle leggi, dell’etica professionale e dei ragionevoli diritti dei cittadini e delle altre figure sanitarie. È quindi facoltà del Collegio di Asti decidere in ultima istanza se appoggiare gli eventuali programmi/iniziative presentati, e in che modalità farlo.
Si ritiene inoltre fondamentale la comunicazione tra Collegi e la collaborazione per il raggiungimento degli obbiettivi utili alla comunità infermieristica, integrando con iniziative (a livello locale e nazionale) e discutendo i punti di maggior interesse sia per la professione che per il professionista lavoratore. Gli infermieri stanno manifestando con energia delle necessità ben precise: è imperativo valutare se queste siano legittime, ed eventualmente attuarsi per il loro soddisfacimento.

Il Consiglio Direttivo