Notizie


IPASVI – ELEZIONI 2017

Elezioni per rinnovo Consiglio Direttivo e Collegio Revisori dei Conti del Collegio IPASVI di Asti, triennio 2018 – 2020

Si voterà presso:

SEDE DEL COLLEGIO IPASVI DI ASTI

VIA BIGATTI 14, ASTI

Prima convocazione: sabato 18 novembre dalle 14.30 alle 16.30, domenica 19 novembre dalle 17.00 alle 19.00, lunedì 20 novembre dalle 9.00 alle 11.00

SECONDA CONVOCAZIONE 

  • SABATO 25 NOVEMBRE 2017            DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00
  • DOMENICA 26 NOVEMBRE 2017       DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00
  • LUNEDÌ 27 NOVEMBRE 2017             DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00

(PER VOTARE È NECESSARIO UN DOCUMENTO D’IDENTITÁ VALIDO)

 

Iscritti o gruppi di iscritti possono comunicare la loro candidatura, che verrà pubblicata sul sito IPASVI di Asti, entro sabato 11 novembre 2017. Come da regolamento elettorale:

– ci si può candidare solo se iscritti al Collegio IPASVI di Asti

– è fatto divieto apporre il marchio IPASVI sulla comunicazione delle candidature o sui gruppi di iscritti

– i raggruppamenti in liste non sono in alcun modo vincolanti, non essendo previsto il voto di lista; possono comunque essere prese in considerazione, a discrezione del Presidente del seggio, per l’interpretazione della scheda votata e la ricostruzione della volontà dell’elettore

– gli iscritti che intendono proporre la propria candidatura devono inviarne richiesta a info@ipasviasti.it indicando i propri dati anagrafici e recapiti e allegando copia di un documento di riconoscimento.


Risultato del progetto del Coordinamento Regionale “Ascoltiamo gli infermieri per ritrovare la fiducia”

La professione dell’infermiere è sottoposta a forti pressioni, sia per il cambiamento del proprio ruolo all’interno del sistema sanitario, sia per lo spazio che la stampa dedica a notizie che ne ledono l’immagine. Lo scopo di questa ricerca è di dare voce agli infermieri del Piemonte individuando le difficoltà che incontrano quotidianamente, indagando in particolare l’ambito delle relazioni. L’indagine è volta a capire quali siano le percezioni degli infermieri rispetto alle strategie di comunicazione con gli assistiti e con i loro familiari.

Ecco il LINK al report completo dello studio (seleziona “leggi tutto” per poter cliccare i link).


PROROGA CREDITI ECM 2013-2016!

Dal sito AGENAS:

La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 13 dicembre 2016, ha deliberato di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014–2016 entro il prossimo 31 dicembre 2017, nella misura massima del cinquanta per cento del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.
I crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.


Emergenza Terremoto

La Federazione sta ricevendo numerose chiamate da parte di infermieri che vorrebbero offrirsi volontari nelle zone colpite dal terremoto del Centro Italia.
 
Per la nostra professione il coordinamento degli interventi è affidato a Cives Onlus che fa capo al Dipartimento della protezione civile, al quale è affidata l’organizzazione e la predisposizione degli accessi alle zone colpite dal sisma.
 
Gli infermieri che volessero avere maggiori informazioni e/o partecipare ai soccorsi possono inviare un’email alla casella di posta elettronica sismarieti@cives.org – dalla quale avranno immediata risposta – realizzata appositamente per raccogliere e coordinare le adesioni dei volontari.


Lettera del Direttivo: 30/05/2016

Non c’è tregua per la reputazione degli infermieri.
Dopo il periodo di attacchi alla categoria perpetrati sull’onda di falsità (la supposta “gara per fare prelievi dolorosi ai pazienti” di Vicenza, rivelatasi poi una montatura e la cui smentita non ha avuto alcun risalto mediatico) ed ignoranza (l’ormai tristemente noto intervento dei giornalisti Panella e Cecchi Paone che si sono permessi pesanti – ed errate – dichiarazioni sugli infermieri di triage senza avere alcuna conoscenza in merito), il colpo arriva dall’alto, direttamente dal Direttore Regionale alla Sanità Fulvio Moirano, che, a proposito dell’importante quantità di ore straordinarie accumulate dagli infermieri, il 26 maggio in un incontro organizzato dal Comune di Ivrea ha esternato un pensiero aberrante, soprattutto considerando la carica che ricopre.

Il resto della lettera lo trovate nel link qui di seguito: